Blog

Per ora, “è difficile confrontare le mele con le arance”, ha detto Dababneh

Per ora, “è difficile confrontare le mele con le arance”, ha detto Dababneh

Tuttavia, il tasso di mortalità globale a 2 anni è risultato sostanzialmente diverso tra i gruppi: 8,1% con il palloncino rivestito di farmaco rispetto allo 0,9% con angioplastica convenzionale (P = 0,008).

All’endpoint primario di 12 mesi nello studio – utilizzato per supportare l’approvazione della FDA concessa all’inizio del 2015 – il differenziale di morte per tutte le cause era inferiore e non significativo: quattro casi con il palloncino rivestito di farmaco (1,9%) rispetto a nessuno con il comparatore (P = 0,93).

"Tutte queste morti, a quanto pare, sono state giudicate dal CEC [comitato degli eventi clinici] cieco e indipendente e hanno scoperto che nessuna di queste morti era correlata a dispositivi o procedure. Le differenze sono state probabilmente guidate dalla mortalità estremamente bassa nel braccio angioplastica standard in questo studio," Laird ha detto a MedPage Today durante la conferenza stampa. "Se guardi attraverso la letteratura, i tassi di mortalità abituali che ti aspetteresti in uno studio come sono tipicamente compresi tra il 3% e l’11%."

"L’altra cosa è che le morti, quando si sono verificate dopo l’angioplastica con palloncino rivestito di farmaci, sono state in ritardo," Ha aggiunto. "Il tempo medio alla morte è stato di 560 giorni, che è molto tempo dopo che il farmaco è stato dissipato dalla parete arteriosa. E nel processo non ci sono state nemmeno morti legate agli arti."

Mentre gli stent a rilascio di paclitaxel hanno costantemente perso contro gli stent a rilascio di limus, il paclitaxel ha ampiamente dominato nei rivestimenti farmacologici per palloncini PAD, ha osservato Laird.

"Il motivo principale per cui è forse uno scenario diverso," Egli ha detto, "è che il paclitaxel sembra essere un farmaco ideale per un palloncino rivestito di farmaco perché è molto lipofilo e viene assorbito bene nella placca e nella parete del vaso dopo un gonfiaggio abbastanza breve del palloncino, mentre forse con i farmaci limus non sono così facilmente rimosso dal palloncino nella parete del vaso durante la procedura di angioplastica."

Divulgazioni

Lo studio è stato finanziato da Medtronic.

Laird ha rivelato relazioni rilevanti con W.L Gore, Medtronic, Abbott Vascular, Bard Peripheral Vascular e Boston Scientific.

Shishehbor ha divulgato relazioni rilevanti con Medtronic, Boston Scientific, Cook, Cordis, Bard, Spectranetics, Cardiovascular System e Merck.

Fonte primaria

Giornale dell’American College of Cardiology

Fonte di riferimento: Laird JR, et al "Durata prolungata dell’effetto del trattamento utilizzando un palloncino rivestito di farmaco per lesioni femoro-poplitee: risultati a 24 mesi di IN.PACT SFA" J Am Coll Cardiol 2015; DOI: 10.1016 / j.jacc.2015.09.063.

Fonte secondaria

Giornale dell’American College of Cardiology

Fonte di riferimento: Shishehbor MH "Trattamento endovascolare delle lesioni femoro-poplitee: tante opzioni, poco consenso" J Am Coll Cardiol 2015; DOI: 10.1016 / j.jacc.2015.09.062.

L’entità dei benefici del risultato funzionale dalla riperfusione con la trombectomia endovascolare può dipendere dal sito di occlusione, ha mostrato una meta-analisi.

La riperfusione è stata associata a probabilità 3,5 volte maggiori di un buon esito funzionale (0-2 sulla scala Rankin modificata) a 90 giorni tra i pazienti con occlusioni dell’arteria carotide interna (ICA) e 6,2 volte più elevate tra quelli con arteria cerebrale media prossimale ( MCA) occlusioni contro occlusione persistente.

La riperfusione non aveva alcuna associazione significativa con un buon esito funzionale nelle lesioni MCA distali (OR 1,4, intervallo di confidenza 95% 0,8-2,6), sebbene ci fosse un collegamento nel sottogruppo di occlusione M2 (OR 2,2, IC 95% 1,0-4,7), Robin Lemmens , MD, PhD, degli ospedali universitari di Leuven in Belgio, e colleghi hanno riportato online in Neurologia.

"L’associazione tra riperfusione e buoni risultati clinici è più forte nei pazienti con occlusioni prossimali rispetto alle occlusioni distali," il gruppo ha concluso. "I nostri risultati, tuttavia, non indicano che i pazienti con occlusioni MCA distali non traggano beneficio dalla terapia endovascolare."

"Al contrario, i risultati sottolineano la necessità di ulteriori dati di studi clinici per determinare l’effetto della terapia endovascolare in questo sottogruppo," hanno continuato.

Anzi, lo studio "non cambierà la mia pratica," Haitham Dababneh, MD, del Doctors Hospital al Renaissance di Edinburg, in Texas, ha detto a MedPage Today. Allo stesso modo ha chiesto dati migliori da studi randomizzati controllati, rilevando caratteristiche di base differenti tra i gruppi nella meta-analisi e il fatto che c’erano meno pazienti con ictus distale rispetto a ictus prossimali.

Per adesso, "è difficile confrontare le mele con le arance," Dababneh ha detto.

Per quanto riguarda il motivo per cui i pazienti con occlusioni di MCA distali potrebbero mostrare meno benefici dalla riperfusione, gli autori hanno suggerito che quegli individui "hanno meno tessuto cerebrale a rischio di infarto (cioè, meno tessuto cerebrale che può essere salvato con riperfusione) rispetto ai pazienti con più occlusioni prossimali di MCA o ICA."

Lemmens e colleghi hanno raccolto i dati a livello di paziente di quattro grandi studi endovascolari – SWIFT, STAR, DEFUSE 2 e IMS III – per un totale di 710 pazienti nella loro analisi.

Panagiotis Papanagiotou, MD, degli ospedali Bremen-Mitte in Germania, ha dichiarato a MedPage Today che i medici dovrebbero concentrarsi su un’attenta selezione dei pazienti, magari con tecniche di imaging avanzate.

Papanagiotou, che era un ricercatore per SWIFT, ha aggiunto che il miglioramento delle tecniche endovascolari, come "aspirazione diretta del trombo per ottenere tassi di ricanalizzazione più elevati" – può anche essere utile per il trattamento delle lesioni distali.

Dall’American Heart Association:

Aggiornamento mirato 2015 AHA / ASA delle linee guida 2013 per la gestione precoce dei pazienti con ictus ischemico acuto per quanto riguarda il trattamento endovascolare Ultimo aggiornamento 2 febbraio 2016

Nicole Lou è una giornalista per MedPage Today, dove si occupa di notizie di cardiologia e altri sviluppi della medicina. Seguire

Divulgazioni

Lemmens, Debabneh e Papanagiotou non hanno segnalato conflitti di interesse rilevanti.

Fonte primaria

Neurologia

Fonte di riferimento: Lemmens R, et al "Effetto della riperfusione endovascolare in relazione al sito di occlusione arteriosa" Neurology 2016; DOI: 10.1212 / WNL.0000000000002399.

, , , , ,

Questo articolo è una collaborazione tra MedPage Today e:

BARCELLONA – Un caso su cinque di disfunzione valvolare strutturale dopo la sostituzione della valvola aortica transcatetere (TAVR) è stato attribuito a trombosi del lembo in uno studio del registro qui riportato.

Su 5.691 eventi avversi correlati a TAVR dal 2012 al 2014 acquisiti dal database FDA Manufacturer and User Facility Device Experience (MAUDE), la disfunzione strutturale della valvola era evidente in 129 casi di restrizione del volantino e 27 di malcoattamento. Secondo i dati presentati all’incontro della Società Europea di Cardiologia e pubblicati online su Structural Heart, la trombosi del volantino è stata ritenuta responsabile rispettivamente di 29 e di uno di questi risultati.

I 30 casi di trombosi del volantino erano legati a tre ictus / TIA, due shock cardiogeni e nove decessi, Ankur Kalra, MBBS, degli ospedali universitari Harrington Heart & Vascular Institute di Cleveland, ha detto al pubblico qui in una sessione di studio del registro dell’ultima ora. La metà dei casi era subclinica.

Diciotto dei 30 casi di trombosi del lembo si sono verificati nel primo anno dopo la TAVR, il resto negli anni 2-5. La stenosi aortica tendeva a essere diagnosticata a circa 15,5 mesi, il rigurgito un po ‘prima a 10,1 mesi.

"La diagnosi precoce della trombosi del lembo può essere cruciale per pianificare una gestione appropriata e ottimizzare l’esito clinico per i pazienti," Suggerì Kalra. Il suo gruppo ha notato che gli operatori hanno riscontrato la trombosi in vari modi: durante l’ecocardiografia; da aumento del gradiente, riduzione del movimento del lembo o ispessimento ipoattenuato del lembo osservato all’angiografia TC; o durante l’autopsia o l’intervento chirurgico.

Trombosi del lembo che culmina in una disfunzione valvolare strutturale presentata come stenosi aortica in circa la metà dei casi; rigurgito è stato osservato nel 23,5%, una combinazione dei due nel 13,3% o come ictus / TIA nel 10,0%.

I pazienti hanno ricevuto un mix di interventi per affrontare la trombosi del lembo, ma il più comune è stato l’intervento chirurgico (46,7%), seguito da antitrombotici (26,7%) e TAVR valvolare (10,0%).

MAUDE è un database di eventi relativi ai dispositivi che gli operatori segnalano alla FDA. Gli eventi nell’analisi di Kalra si sono verificati in particolare prima della comparsa nel 2015 di uno studio sulla riduzione del movimento dei lembi che suggeriva che fosse più comune dopo TAVR di quanto si pensasse in precedenza.

"È plausibile che una diagnosi diversa dalla trombosi del lembo sia stata presa in considerazione nei pazienti sottoposti a intervento chirurgico (come l’endocardite infettiva)," secondo l’investigatore, che ha detto che i dati sono stati raccolti nel frattempo "stavamo ancora imparando a conoscere la trombosi del lembo."

Altri principali avvertimenti dello studio erano il suo affidamento su eventi auto-riportati e il "acquisizione incompleta di tutti gli eventi a causa della mancanza di definizioni standard durante il periodo di studio, con conseguente mancata diagnosi e sottostima da https://harmoniqhealth.com/ parte dei produttori," Ha detto Kalra.

Nicole Lou è una giornalista per MedPage Today, dove si occupa di notizie di cardiologia e altri sviluppi della medicina. Seguire

Divulgazioni

Kalra non aveva divulgazioni elencate.

Gli autori senior hanno riportato numerosi legami con l’industria.

Fonte primaria

Cuore strutturale

Fonte di riferimento: Kalra A, et al "Trombosi del lembo a seguito di sostituzione transcatetere della valvola aortica: approfondimenti dal database MAUDE" Cuore strutturale 2017; DOI: 10.1080 / 24748706.2017.1366086.

I ricercatori stanno lentamente giungendo alla conclusione che la marijuana ha molti effetti sulla salute, ma questa conoscenza è difficile da ottenere a causa delle restrizioni del governo. (LA Times)

CVS ha introdotto un generico EpiPen, vendendo per un sesto del prezzo del prodotto di marca. (Los Angeles Times)

Vestirsi come personaggi delle fiabe ha aiutato le persone che hanno a che fare con abusi fisici, sessuali ed emotivi a superare i loro difficili background. (CNN)

La contea di Allegheny della Pennsylvania, che comprende la città di Pittsburgh, si sta muovendo verso la richiesta di test di piombo per tutti i bambini. (Pittsburgh Post-Gazette)

La notizia che tutti stavamo aspettando: una rassegna di 50 anni di copertine di Vogue ha dimostrato che la pienezza delle labbra delle modelle non è aumentata. (Chirurgia plastica facciale JAMA)

The Honest Co – un creatore di "senza tossine," "ecologico" lifestyle products, co-fondata dall’attrice Jessica Alba – ha richiamato lotti di borotalco biologico legati alle infezioni della pelle e degli occhi. (Fox News)

CUSTOMERS LOVE US!

HAPPY TAXI RIDERS


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniamt.

REACH OUT AND CONNECT

Contact Us


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniamt.

Hours:

Mon-Fri: 12am – 12am
Sat-Sun: 12am – 12am

Phone:

1+(999)-323-0202
1+(777)-444-6565 FAX

Address:

1232 Westley Ave Street
907 WP Theme, Webcreations907
99201-34 887-33

SEND EMAIL